#ATuPerTu con Francesco Capaccioni – kdallasteppa

Stiamo vivendo uno dei periodi più difficile della nostra storia. Gli spostamenti sono ridotti all’osso ed i viaggi dei nostri sogni sembrano un miraggio. Fortunatamente fantasticare non costa nulla e le avventure di Francesco Capaccioni supportano le nostre aspirazioni più remote.

Con questo #ATuPerTu ci immergiamo con “kdallasteppa” in coinvolgenti viaggi virtuali attravaerso immagini e descrizioni traspiranti emozioni

  • Ogni viaggio è una storia a parte, ma c’è un qualcosa che cerchi in ogni esperienza?

F: In ogni singolo viaggio c’è effettivamente qualcosa che cerco. È una scintilla, nascosta solitamente nei posti più avversi, è una sensazione forte che mi spinge a superare i miei limiti. È questo il filo comune dei miei viaggi: la crescita. Devo tornarne arricchito. Devo sentire dentro di me che quel posto ha lasciato un’orma, e non viceversa.

  • La fotografia è fondamentale e racconta molto di un viaggio. Cosa cerchi di trasmettere attraverso uno scatto? Come scegli quale pubblicare nei social?

F: Le mie foto non sono le classiche foto di paesaggio. Spesso aggiungo una figura umana, una ruckenfigur dove chi vede la foto può immedesimarsi, come se fosse una porta aperta per quel dato momento. È questa un po’ la determinante. Quello che voglio fare con le mie foto è inspirare chi le guarda. Fargli capire che lui stesso può vedere quelle cose con i suoi occhi quando vuole, dipende solo da se. Il mondo è li che aspetta ognuno di noi, dobbiamo solo uscire. Se una foto non trasmette nulla la scarto automaticamente, anche se bellissima.

  • Ormai è molti anni che ti adoperi con la macchina fotografica, che considerazioni nascono nel rivedere i primi scatti che hai postato?

F: Mancava la tecnica. Come quando ad un pittore mancano i colori giusti. Gli strumenti che uso ora mi permettono di esprimermi senza vincoli. Prima ero vincolato dall’ignoranza del mezzo e dal mezzo non adeguato poi. Era un esprimersi in ogni caso, ma quasi monco.

  • Come e perché scegli questa palette di colori per le tue foto?

F: Sono cresciuto con la letteratura romantica. Con i poeti maledetti, con Friederich. Le mie foto sono un po’ cupe, misteriose, quasi lontane perché è così che sono io. Non riuscirei ad usare colori diversi perché è così che vedo quello che mi circonda. Che sia una qualche forma di daltonismo?

  • Considerando che incuriosire l’utente e accompagnarlo alla scoperta di nuovi luoghi richiede un discreto lavoro narrativo, quanto peso hanno le didascalie?

F: Per me hanno un peso immenso. Passo più tempo a scrivere o pensare cosa scrivere che a scegliere la foto. Mi lascio trasportare dai ricordi ma anche dalle sensazioni che mi provoca la foto. Per me la didascalia serve a guidare l’utente dentro la foto. Cerco sempre di far emergere la parte più profonda di chi legge.

  • Fai parte del progetto “Italia Yellers”. Di che cosa si tratta?

F: Yallers è una grande famiglia. Un posto fittizio in cui mi sento al sicuro, circondato da persone come me che non provano invidia ma che vogliono solo esplorare quanto più possibile. Yallers si occupa di portare la gente presente sui social fuori dagli schermi, a scoprire il mondo insieme, creando eventi e viaggi. Ed è un po’ quello che io cercavo di fare già per conto mio.

  • Per chiudere: meglio viaggiare soli o in compagnia?

F: Entrambi. Dipende molto dal viaggio, non riuscirei a fare a meno di nessuno dei due tipi di viaggio.Viaggiare in gruppo presuppone un adattamento ma è anche bello confrontarsi e pianificare insieme. Il viaggio in solitaria lo vedo quasi come una pratica ascetica. Un viaggio interiore. È una cosa di cui sento il forte bisogno costantemente, anche in questo momento.

 

8 risposte

  1. at g ha detto:

    Greetings! Very useful advice in this particular post!
    It’s the little changes which will make the largest changes.
    Thanks for sharing!

  2. g we ha detto:

    It’s in fact very difficult in this active life to listen news on Television, thus I
    only use the web for that purpose, and get the
    latest news.

  3. Thanks for sharing your thoughts. I truly appreciate your efforts and I will be waiting for your further post
    thank you once again.

  4. For the reason that the admin of this website is working, no doubt very
    quickly it will be renowned, due to its quality contents.

  5. I think the admin of this site is truly working hard for his web site, as here every information is quality based stuff.

  6. After looking into a few of the blog articles on your website,
    I honestly like your technique of writing a blog. I book-marked
    it to my bookmark website list and will be checking back in the near future.

    Take a look at my website as well and let me know what you
    think.

  7. fantastic points altogether, you simply received a new reader.
    What might you recommend about your post that you made
    a few days in the past? Any positive?

  8. Thanks for your marvelous posting! I seriously enjoyed reading
    it, you may be a great author.I will always bookmark your blog and
    definitely will come back down the road. I want to encourage continue your great work, have a nice holiday weekend!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *