Se non è litigarello: Dente – “L’amore Non È Bello”

«Non lasciarti tentare dai campioni dell’infelicità, della mutria cretina, della serietà ignorante. Sii allegro. (…) T’insegneranno a non splendere. E tu splendi, invece»

Pier Paolo Pasolini – “Lettere Luterane”
Fonte: Mangiatori Di Cervello.com

Canzoni, che fanno capire subito la presa di posizione, senza puntini di sospensione, senza pensarci due volte, una scuola di pensiero che la pensa così, non c’è via d’uscita. L’amore Non È Bello è il terzo lavoro che va avanti dopo la storia di Non C’è Due Senza Te: delle storie malinconiche, che il nostro cantautore Giuseppe Peveri, in arte Dente, rende ironiche, quasi cabarettistiche, che sotto sotto alla fine c’è la distruzione di noi stessi.

Temi amorosi, giochi di parole, storie incredibili, e anche un po’ di cinismo, sezionando rapporti esauriti, rende il clima di questo album molto urbano, come si può intendere anche dalla copertina del disco. Assolutamente più curato rispetto al precedente, questo disco vede Dente alle prese con una consapevolezza cantautorale che affonda palesemente le sue radici nella tradizione popolare italiana, ma ciò nonostante c’è anche un pizzico di personalità, con alcuni momenti nei brani dove non si prende sul serio.

Cover di “L’amore non è bello”
Fonte: Woodworm Label

Brani e composizione

Con i suoi 13 brani L’amore non è bello si presenta davvero molto godibile: uno sviluppo scorrevole dove l’ascoltatore percorre gli attimi, le situazioni, le conseguenze o (per meglio dire), le parti in cui il personaggio si sente sotto pressione e in ansia. Si vive tutto quanto come se lo stessi vivendo tu. Un’abilità nella scrittura di canzoni dal pronto impatto melodico, ma soprattutto nella parte strumentale.

In questo disco Dente lo vediamo nei panni non solo di chitarrista ma anche di pianista, oltre ad ospitare musicisti di alto livello come Enrico Gabrielli nelle orchestrazioni e fiati, Fabio Dondelli e Andrea Abeni (Annie Hall) e addirittura Vasco Brondi. Forse, in queste canzoni si sente tanto l’impatto alla Lucio Battisti e/o Ivan Graziani, ma state certi che l’impronta personale si sente, anche perché Dente si è fatto veramente apprezzare anche per le sue canzoni d’amore all’incontrario “sapessi che piacere che mi dà l’idea di non vederti più”. Il canticchiare tipo “tuturutu” in La Presunta Santità di Irene, le sfumature musicali anni ’60/’70 di A Me Piace Lei o addirittura qualche somiglianza alla Franco Battiato nella canzone Parlando Di Lei a Te. Un album che ripercorre tutta la musica italiana cantautorale, acustica, pop e chi ne ha più ne metta.

Sola Andata

In fin dei conti non dobbiamo essere sempre pessimisti, soprattutto in amore. Dagli universi tesi, dai tanti segreti e tante bugie, dubbi e certezze, dai tocchi dolci e amari, nel rivolgersi in maniera a volte vera e a volte illusoria. In questo marasma di emozioni contrastanti c’è sempre un qualcosa di bello che strappa un sorriso e deve essere così. Un disco tranquillo, fatto per le anime che non hanno pace.

«Oggi voglio solo te, in tutto e per tutto, sempre e per sempre, nella gioia e nel dolore, in salute e malattia, faccio la cazzata più grande che ci sia, mi fido di te

Dente – “La più grande che ci sia”.

Il vostro amichevole Haron di quartiere.

 

12 risposte

  1. g would ha detto:

    Aw, this was an exceptionally nice post. Spending some time and actual
    effort to create a good article… but what can I say… I procrastinate a lot
    and never manage to get nearly anything done.

  2. g there ha detto:

    Great beat ! I wish to apprentice while you amend
    your site, how can i subscribe for a blog web site? The account helped me
    a acceptable deal. I had been tiny bit acquainted of this your broadcast offered bright clear idea

  3. g day ha detto:

    Hi there, this weekend is good for me, for the reason that this
    point in time i am reading this impressive educational piece of writing here at my home.

  4. g rsacwgxy ha detto:

    This article gives clear idea in support of the new people of blogging, that actually how to do blogging.

  5. I used to be recommended this blog by means
    of my cousin. I am now not sure whether this put up is written via him as
    no one else realize such targeted about my difficulty.

    You’re incredible! Thanks!

  6. I blog quite often and I genuinely thank you for your
    information. Your article has truly peaked my interest.
    I’m going to take a note of your site and keep checking for new
    information about once per week. I opted in for your Feed
    as well.

  7. Hi there, You’ve done an incredible job. I will certainly digg it and personally recommend to my friends.
    I’m confident they will be benefited from this web site.

  8. Heya i’m for the first time here. I came across this board and I find It truly useful & it helped me out a lot.
    I hope to give something back and aid others like you helped
    me.

  9. I am truly delighted to glance at this blog posts which consists of
    lots of helpful facts, thanks for providing these information.

  10. Awesome! Its genuinely remarkable piece of writing, I have got much clear idea concerning from
    this post.

  11. For the reason that the admin of this website is working,
    no hesitation very quickly it will be renowned, due
    to its quality contents.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *